Nell’era del digitale, la rivincita dei video

QN7A3295

In un mondo dove ormai gli smartphone sostituiscono le macchine fotografiche, ed in pochi ricorrono alla stampa su carta dei molteplici scatti fatti durante i viaggi o le cerimonie (che peccato, i momenti in cui si guardano le foto di “come eravamo” con gli amici sono impagabili!), viene sicuramente rivalutato il discorso del video, che sia professionale o un semplice corto pubblicato su YouTube.

Ebbene si, ovviamente anche in quel campo c’è stata una notevole evoluzione…. I filmini su pellicola non esistono più, ma l’immagine in movimento è la vera novità di questi ultimi tempi e non ce ne rendiamo ancora conto.

Due cose diverse, da una parte la foto scattata, è pronta per essere guardata, ammirata, criticata. Dall’altra il video, un piccolo tassello della clip finale. Il linguaggio video non è quello della fotografia, che può esaurirsi in una sola immagine. Una fotografia eccezionale può essere il frutto del caso, perché ci trovavamo nel posto giusto al momento giusto (vedi le mostre di Henri Cartier Bresson e di Herb Ritts a Milano). Il video, invece, anche di brevissima durata, è un susseguirsi strutturato di inquadrature differenti per piani di ripresa e durata temporale. Il lavoro non termina con la ripresa, ma prosegue con la post-produzione. Gli spezzoni ripresi vanno tagliati e connessi ad altri in modo da ottenere un racconto. Insomma, il montaggio è un momento altrettanto importante, se non più importante, della ripresa. Se non vogliamo ottenere una semplice sequenza di immagini appiccicate e casuali, il video deve avere un progetto, con un inizio ed una fine, avere in testa almeno lo svolgimento di massima del tema! Senza ovviamente dimenticare la colonna sonora…

Che sia fotografia o video, i tempi sono cambiati e la professionalità vera sta nell’essere multimediali!

 

Le care vecchie videocassette sono state soppiantate a tutti gli effetti dai DVD, ma sono ancora molti i filmati che tutti noi conserviamo su VHS (comunioni, feste ed eventi).
E’ un peccato perderli– con l’andar del tempo si possono anche rovinare. Se siete interessati ad un riversamento contattateci.

Seguiteci e condividete